La cassetta degli attrezzi

ASCOLTO GENERATIVO
Percorso di accompagnamento personalizzato

La fase dell’ASCOLTARE GENERATIVO è il punto di partenza del percorso Ri- Generiamoci e prevede una serie di incontri gratuiti coordinati  dall’associazione ConTatto APS.
Al termine degli incontri vengono definite insieme le  priorità e si comprende come ripartire, come affrontare i  problemi anche con soluzioni tecniche personalizzate, quali ad esempio:  riposizionamento impresa e verifica di soluzioni ad hoc che prevedano l’utilizzo  del Fondo Fraterno Generativo o lo Sportello di microcredito di MEEC.

Gli incontri sono di due tipi:

  • ascolto del gruppo e del sogno imprenditoriale una volta a settimana;
  • consulenza tecnica per illustrare, alla luce  dei bisogni emersi, possibili percorsi di accompagnamento o  soluzioni ad  hoc.

Le informazioni raccolte saranno gestite in maniera assolutamente riservata e  nel rispetto della privacy.


SPORTELLO DI  MICROCREDITO

Il microcredito è uno strumento di sviluppo economico che permette l’accesso  ai servizi finanziari alle persone in condizioni di povertà ed emarginazione. Il  microcredito viene definito come “credito di piccolo ammontare finalizzato  all’avvio di un’attività imprenditoriale o per far fronte a spese d’emergenza nei  confronti di soggetti vulnerabili dal punto di vista sociale ed economico, che  generalmente sono esclusi dal settore finanziario formale”

Lo sportello Microcredito sarà gestito in collaborazione con la MECC S.C.  Impresa Sociale (Microcredito per l’Economia Civile e di Comunione Società  Cooperativa – Impresa Sociale), soggetto di finanza etica per l’attività di  microcredito. I principali soci fondatori sono la Fondazione di Comunità di  Messina Onlus – Distretto Sociale Evoluto e la E. di C. S.p.A. società benefit –  Polo Lionello Bonfanti di Figline e Incisa V.no (FI) – Loppiano. Dal 2018 tra i soci  si è aggiunta La Siembra Coop.Soc.A.R.L. di Crema (CR).

La MECC S.C. Impresa Sociale ha siglato con ConTatto APS un accordo di  collaborazione divenendo HUB d’Area : principale porta d’accesso  ai servizi del MECC, con funzione di ascolto, di orientamento ai percorsi  formativi periodici e di assistenza pre e post istruttoria.


FONDO GENERATIVO

Il Fondo Fraterno Generativo  (FFG) nasce con lo scopo di sostenere  economicamente progetti e percorsi imprenditoriali che si trovano in difficoltà  a causa dell’emergenza  Covid-19 o per altre problematiche.

Il Fondo Fraterno Generativo  (FFG) è costituito dall’Associazione di  ConTatto APS, in collaborazione con la Fondazione di Comunità di Messina  ed è alimentato dalle  donazioni di privati, organizzazioni, enti o imprese, che la stessa Associazione promuoverà attraverso apposite campagne di raccolta fondi.

Il FFG è destinato alle piccole e micro imprese che  versano in particolari situazioni di difficoltà economico-finanziaria.

Nel percorso di accompagnamento personalizzato, il FFG  potrà essere utilizzato come  erogazione a fondo perduto o per  migliorare le condizioni e  le modalità di erogazione del credito previste dal  mercato  ed  attuate dagli istituti di credito o micro credito.


COVIAMO
Incubatore fraterno di Impresa

Il percorso Coviamo muove dal paradigma della Generatività Sociale e dell’Economia Civile, verso la prospettiva dell’Ecologia Integrale. È un progetto realizzato da ConTatto APS, On! – Trasformazioni Generative, in collaborazione con Banca di Taranto BCC – Banca di Credito Cooperativo e Fondazione Taranto 25.

E’ un percorso di incubazione fraterno specializzato in:

  • accompagnamento di persone desiderose di far nascere nuove imprese “sostenibili e contributive” capaci di generare valore sociale, ambientale e culturale, sotto il vincolo della loro sostenibilità economica;
  • riposizionamento strategico di impresa per le realtà imprenditoriali del territorio nello scenario locale e nazionale post Covid-19 con l’obiettivo di un rilancio delle attività di business nella prospettiva della sostenibilità economica, ambientale e sociale.

Il Percorso COVIAMO si articola in 3 fasi:

  1. La Chiamata all’Impresa (Call) : promozione del percorso e la selezione dei team e delle idee imprenditoriali. Si cercano iniziative che intendono creare lavoro e generare valore, sotto il vincolo della loro sostenibilità economica, all’interno della prospettiva umana e sociale dell’Ecologia Integrale e nella prospettiva dei 17 UN Sustainable Development Goals (Agenda 2030). In questa fase di selezione si sviluppano incontri  di ascolto degli imprenditori o potenziali imprenditori e delle loro idee imprenditoriali  da sottoporre al percorso Coviamo;
  2. Lo Sviluppo dell’idea di impresa, con l’obiettivo di prototipare  e testare le idee imprenditoriali attraverso un ciclo di 12 workshops di 3 ore  da tenersi nell’arco di  4 mesi. Il percorso riprende la metodologia dell’Approccio Lean” che  mira ad evidenziare la capacità del progetto imprenditoriale di generare valore prima di addentrarsi nella fase di esecuzione del progetto stesso, evitando così di investire tempo, denaro, relazioni e reputazione inutilmente.  I team sviluppano e affinano l’idea imprenditoriale lavorando  sul Concept dell’idea, sull’individuazione dei Target, sulla definizione dell’Offerta e della proposta di Valore, testando il progetto, sviluppando un Canvas generativo e un piano di Comunicazione;
  3. L’Esecuzione dell’impresa: Si tratta di un’offerta tecnica costruita su misura delle esigenze della nascente impresa, per passare dal design all’operatività. Una volta testata e definita l’idea imprenditoriale, un team di professionisti  accompagnerà l’imprenditore nell’esecuzione  della nuova impresa  o nel processo di cambiamento e ri-generazione dell’impresa esistente, curando tutti gli aspetti  necessari per la sua partenza: formazione, governance, linee di attività, orientamento strategico, sostenibilità, comunicazione, alleanze, impatto,  finanziamento e accesso al credito.

A sostegno della comunità di imprenditori che si andrà a creare, i promotori andranno a costruire un ecosistema favorevole ad accogliere e sostenere le nascenti imprese nel loro “primo miglio” ( i primi sei – dodici mesi di attività), coinvolgendo nel progetto mentori e stakeholder.

Iscrizione Call CoviAmo 2021


PATTO  DI RESTITUZIONE FRATERNO

L’attribuzione del sostegno  economico, il suo importo è condizionato  ad un Patto di Restituzione Fraterno.

L’impresa, infatti, deciderà le  modalità di restituzione attraverso beni e servizi destinati a parti  svantaggiate della comunità.

La finalità è generare un circuito di  corresponsabilità e di aiuto reciproco per il benessere di tutti, mettendo  al centro i bisogni, la relazione e la fiducia.

Opportunità e case history

Scopri di più